Of course, results at this level of football should never be the be all and end all. Uruguay won the title, beating Ecuador 2 1 in the closing game of the competition. But the Uruguayans are well aware of the overall objective the purpose of their under 20 side is to groom players for the senior lineup..

Un femmicido con doppio infanticidio deciso a tavolino che l’uomo ha cercato di nascondere fino alla fine e su cui anche se i media hanno speculato, lo hanno fatto viaggiando su stereotipi completamente diversi rispetto a quello della mamma di Loris: un caso clamoroso di un padre che stermina tutta la famiglia perché invaghito di un’altra donna, dopo il quale nessuno però ha ricostruito le storie di tutti i padri che negli ultimi 30 anni hanno ucciso i propri figli, come si è fatto adesso dopo la morte di Loris su diverse testate anche di un certo peso.Ad Ancona Luca Giustini ha ucciso a coltellate la figlia di 18 mesi nel lettino ma nessun gip ha parlato di “indole malvagia e crudeltà”, e anzi si è parlato subito e solo di raptus e di una follia di un momento escluso subito per Veronica Panarello aggiungendo che l’uomo era stressato negli ultimi tempi, come riportato dai vicini, mentre altri “hanno parlato di un rapporto di coppia in crisi”, o di “un momento di furore per un pianto prolungato”. Elementi di narrazione che preparano il terreno alle attenuanti che saranno poi sicuramente dibattute in tribunale.Ma allora perché se una donna uccide lo fa in quanto “femmina cattiva o malvagia” mentre se a uccidere è un uomo, anche in maniera cruenta e con movente di vendetta verso la donna, allora è solo un momento di follia, o per stress o per sbaglio?Quale peggior stereotipo portato al suo estremo è quello che condanna le madri al rogo e concede attenuanti ai padri che sopprimo i propri figli per vendetta contro le donne, se non la cultura che poggia sull’esercizio di un potere maschile che ha alla base il fatto naturale che l’uomo possa disporre della propria famiglia madri e figli compresi in quantopater familias? La patria potestà del maschio come supremo ordine delle cose, esiste ed è ancora viva e profondamente radicata nella mentalità comune ed è per questo che non ci si rende conto di quanto queste narrazioni siano sbilanciate in quanto specchio di questa struttura patriarcale. Chi comanda a casa è ancora il maschio e quello che succede dietro le mura di casa è un fatto privato dove l’uomo può esercitare il suo potere naturalmente e fino alle estreme conseguenze: come per l’incesto così anche per l’infanticidio..